Alla luce dei risultati del Referendum che si è tenuto in Lombardia e Veneto la scorsa settimana, dai dati raccolti da Index Research si evince che quasi il 60% degli italiani vorrebbero le Regioni più autonome rispetto allo Stato, non solo ma richiedono anche che le Regioni possano trattenere il 90% delle tasse.

Al quesito posto al campione composto da 800 intervistati sul territorio nazionale: “Secondo lei le Regioni italiane potrebbero funzionare meglio se avessero maggiore autonomia?” il 42,3% ha risposto di sì e il 43,1% ha risposto negativamente.

Inoltre per il 56,5% degli intervistati sarebbe giusto dare maggiore autonomia solo a quelle Regioni che dimostrano capacità amministrativa, mentre 6 italiani su 10 non ritengono che le regioni del Nord-Centro debbano avere statuti diversificati rispetto a quelle del Sud.

Quasi il 60% degli italiani crede invece che “con maggiori competenze e autonomia, sarebbe giusto che ogni Regione potesse trattenere il 90% delle tasse che versa allo Stato sul proprio territorio”.

Nelle intenzioni di voto, la coalizione di centrodestra è rilevata al 36,4% la Lega è in crescita al 15,6%. Una piccola perdita per Forza Italia che passa dal 14,3% al 14% rispetto alla rilevazione precedente, Stabile Fratelli d’Italia al 5%.

Il centrosinistra composto da Pd e da Ap scende al 30,6%, mezzo punto percentuale in meno. Il Pd cala dal 26% al 25,4%, Ap rimane stabile al 2%. Gli altri partiti della coalizione (Campo progressista, Verdi, PSI, Scelta civica, etc) raccolgono il 3,2% dei voti.

Il M5s si conferma di poco sopra al Pd con il 27,1% dei consensi. 

La coalizione di sinistra al 5,7% Articolo 1-Mdp in leggero calo passa dal 3,2% al 3%. Stabile Sinistra italiana al 2%.

 

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page