Ad un anno circa dall’elezione di Virginia Raggi a sindaco Capitolino, i romani non sono soddisfatti del suo operato, pare anzi che nulla sia cambiato rispetto alle Giunte precedenti,  il dato peggiore è rilevato come immaginabile nella raccolta rifiuti, in cui il 56,8% degli intervistati sul territorio comunale ritiene peggiorato il servizio.

Non va meglio per i trasporti, peggiorati per il 51,8%.

Nulla è cambiato per le politiche sociali, sicurezza, trasparenza e sprechi, ben 6 romani su dieci ritengono che non vi siano stati variazioni a confronto delle amministrazioni precedenti.

Per il campione composto da 800 intervistati sul territorio nazionale Paolo Gentiloni riscuote la fiducia del 30%, ed il Governo il 21%.

Lo scandalo Consip ed il coinvolgimento dell’ex Premier, non è considerato grave per il 55,3%, e grave per il 37,8%.

L’altro scandalo riguarda l’ex Ministro Maria Elena Boschi, il cui coinvolgimento nello scandalo è ritenuto grave per il 52,8% degli intervistati.

Nelle intenzioni di voto si conferma il Movimento 5Stelle quale primo partito con il 29,3% delle preferenze, a seguire il Partito Democratico con il 26,8%

Forza Italia stazionaria al 13,5%, Fratelli d’Italia al 4,8 senza alcuna variazione rispetto alla rilevazione precedente.

La Lega Nord alla vigilia del Congresso Federale è quotata al 12,5%.

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page