Nel corso della puntata di giovedì 12 ottobre, Piazza Pulita ha pubblicato l’ultimo sondaggio Index Research che ha come primo scopo rilevare il gradimento della legge elettorale denominata “Rosatellum”, dai dati emersi, la metà degli italiani reputa importante l’approvazione della legge elettorale, ma il 45,2% ritiene che la legge attualmente in discussione (la rilevazione è stata effettuata tra il 10 e l’11 ottobre, prima dell’approvazione alla Camera)  sia una “pessima legge”.

Alla domanda “Lei reputa importante l’approvazione della legge elettorale?” il 50,9% ha risposto di si, il 24,6% non crede invece lo sia. Una percentuale molto simile, il 24,5% non sa o non vuole rispondere.

L’istituto di ricerca guidato da Natascia Turato ha sondato anche il giudizio nei confronti della legge in discussione. Ebbene, per il 45,2% degli intervistati è una pessima legge, per il 38,4% è la migliore possibile.

Per quanto riguarda il dato nazionale sulle intenzioni di voto, si rileva il Movimento 5 Stelle al 26,8%, nessuna variazione rispetto al 5 ottobre per il Partito Democratico (25,5%), Forza Italia (14,2%) e Alternativa Popolare al 2,0%.

La Lega Nord al 14,8% e Fratelli d’Italia al 5,3%

Al quesito posto agli 800 intervistati sul territorio nazionale: “Che governo ritiene più probabile dopo il voto?” Il 40,2% ritiene probabile un Governo di larghe intese, il 20,2% un governo di centrodestra, per l’8,3% sarà di centrosinistra e per l 1’9% sarà guidato dal Movimento 5 Stelle con appoggio esterno della Lega Nord.

Per quattro italiani su dieci il governo più probabile dopo il voto è quello di “larghe intese”. Due su dieci pensano possa governare il centrodestra, l’8,3% ritiene che possa governare il centrosinistra. Solo l’1,9% pensa all’ipotesi di un governo M5S con l’appoggio esterno della Lega.

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page